ACCOGLIENZA PROFUGHI

Acc. RPI - Caritas

Attraverso la collaborazione dell’Arcidiocesi di Trento, di Fondazione Comunità Solidale,
di Caritas Diocesana Trento e della Provincia Autonoma di Trento mediante il Cinformi

si sta strutturando l’accoglienza di
120 Richiedenti Protezione Internazionale

in canoniche delle varie Parrocchie trentine.

Ad oggi le persone RPI accolte sono dislocate in questo modo
(nella cartina sono indicati “numero RPI accolti – paese accogliente“):

Accoglienza RPI - Luoghi e numeri 7

Di seguito una riflessione pubblicata sul sito di Caritas dal Direttore Roberto Calzà:

L’ACCOGLIENZA: OGGI, QUI, ORA

In fin dei conti, la richiesta alla diocesi da parte della Provincia autonoma di Trento di  farsi parte attiva sull’accoglienza ai rifugiati, è stato un segno della Provvidenza. Da tempo ci stavamo interrogando su come dare alla nostra comunità un segno di impegno e di partecipazione. E l’occasione è arrivata, costringendoci a metterci in moto innanzitutto per verificare se e quante strutture ci fossero disponibili. E davanti alla positiva e inaspettata risposta di tante comunità, abbiamo capito che la strada era quella giusta. Ora diventa importante la condivisione coi consigli pastorali e con le comunità che potranno affiancare Caritas e Fondazione Comunità Solidale nell’accoglienza. All’interno del circuito predisposto dalla Provincia e da Cinformi, insieme ad altre associazioni sul territorio, è fondamentale infatti che le singole parrocchie – sia quelle che saranno direttamente coinvolte che quelle limitrofe – possano attivarsi in una ospitalità e attenzione ai rifugiati che troveranno un alloggio in varie zone del Trentino, grazie proprio alla disponibilità di canoniche, appartamenti e strutture offerte per questo progetto. Che oggi rappresenta una sfida per la diocesi tutta, per Caritas e Fondazione Comunità Solidale, per le parrocchie e per i singoli cristiani chiamati a interrogarsi e attivarsi, nel rispetto di criteri organizzativi e competenze, ma anche nella consapevolezza di un’occasione unica per vivere la carità.

Per ulteriori informazioni:
Articoli della stampa locale:
“120 profughi nelle strutture parrocchiali, accordo raggiunto” (l’Adige online)
“Le parrocchie aprono le porte a 120 profughi” (Trentino online)
“Accordo tra Diocesi e e Provincia per accogliere 120 richiedenti asilo” (TrentoToday)
“Sinergia Provincia-Diocesi per i profughi internazionale” (l’Adigetto.it)

News sul sito Cinformi
Magazine
Cinformi News 2015 – Speciale PROFUGHI