ROVERETO, CAMMINATA DELLA FRATERNITÀ

insieme ai migranti per costruire la pace

In queste ultime settimane si è accentuato in modo considerevole il fenomeno degli sbarchi di profughi e il dibattito sull’accoglienza: con il rischio di aumentare nelle nostre popolazioni la paura del futuro, l’istinto di difesa di fronte al fenomeno e il diffondersi di una mentalità di rifiuto.

Anche per questo il Consiglio decanale di Rovereto propone una iniziativa in occasione delle celebrazioni dell’Ausiliatrice del 5 agosto, che stanno interessando molte persone delle nostre comunità. Ha deciso pertanto di programmare per la sera del 4 agosto, vigilia di Maria Ausiliatrice, patrona della città della Quercia, una camminata per la giornata di venerdì 4 agosto 2017, alle ore 18.30, con partenza dalla chiesa di San Marco.

La camminata partirà dalla chiesa di San Marco, dove sarà collocato il Presepio di Lampedusa costruito con il legno dei “barconi della speranza” e arriverà fino al Colle di Miravalle, portando la Croce di Lampedusa con l’appoggio del gruppo scout Agesci di Rovereto. Il ritrovo è previsto per le ore 18.30 presso la chiesa di San Marco. Si partirà alle 19.00 per raggiungere alle ore 20.30 il Colle di Miravalle, dove si terrà la preghiera interreligiosa e si potrà ascoltare il suono di “Maria Dolens”. Per il rientro in piazza San Marco è prevista una speciale corsa di autobus. Attraverso la camminata si intende promuovere il valore dell’accoglienza (in particolare nei confronti di chi arriva per fuggire dalla guerra, dalle persecuzioni e dalla miseria) e contribuire ad abbattere paure e pregiudizi.

Camminata della fraternità 2017 web